Risveglio ad Abbazia

 

Grandi panfili, alti alberi,

ancora spogli da immacolate vele

ondeggiano silenziosi

nel piccolo porti, sotto il mio balcone.

 

Guardo l'infinito mare, così uguale e così diverso

dal mio lontano mare di Liguria.

Tutto é ancora silenzio.

Una grande pace avvolge i miei sensi.

 

Fra poco, allegre risate, risveglieranno il giorno

in questo nuovo mattino Istriano

e sarà tutto un tripudio

di suoni e colori.

 

Ancora una volta scoprirò

l'ennesimo volto dell'amore,

che a piene mani

mi regala l'amicizia.

 

 

                           

                                                                                                            16/20 Aprile 2007

 

                                                     

                                                            (leggi le altre poesie di Aurora)